Condividi questo articolo:

FORMAZIONE SICILIA: a Palermo concluso il corso FSI per Istruttori ed Insegnanti

corso2

Altro fine settimana di attività didattica a Palermo. Nel week end del 12 e 13 aprile si è svolta la seconda parte del corso per Istruttori ed Insegnanti Elementari della Federazione Scacchistica Italiana, avviato la settimana prima a Città del Mare, in occasione del corso MSP/FSI.
L’iniziativa del Comitato Scacchistico Siciliano, fortemente sostenuta dal Delegato Provinciale di Palermo, Benedetto Galante, ha visto la partecipazione di 45 candidati con netta prevalenza dei docenti delle scuole dell’obbligo. Ciò fa ben sperare per un ulteriore balzo in avanti per la pratica scacchistica nelle Scuole.
Nella giornata di sabato, e nella mattinata di domenica, il corso si è tenuto presso i locali del Coni Sicilia, in via Pietro Nenni. In questa sede si sono succeduti gli interventi del corpo docente composto dal Formatore Coni, Ines Liberto, dagli Istruttori Francesco Lupo Luca Tirrito, Mario Ferro e Benedetto Galante, dal Consigliere Nazionale Giuliano D’Eredità e dalla scrittrice Carolina Lo Nero, autrice del libro “Scacco Matto alla Mafia” edito da Ottavio Navarra Editore, presente nell’occasione e autore di un interessante intervento.

corso4
Ha portato anche la sua esperienza sul campo la Professoressa Daniela Ciaramitaro, che in quest’ultimo biennio ha gestito un corso di alfabetizzazione scacchistica  in una scuola elementare di una zona di Palermo fortemente a rischio. Molto interessanti gli argomenti, che hanno spaziato tra temi generali quali i benefici della pratica negli scacchi ad altri più tecnici quali scacchi e matematica e le varie problematiche che si incontrano nella didattica scacchistica, a vario livello.
Nel pomeriggio del sabato, presso la sede del Centro Scacchi Palermo, sede Regionale del Comitato Scacchistico Siciliano,  si sono svolte le prove pratiche di gioco e subito dopo, in chiusura, gli esami.

esami2
Si chiude quindi con successo in Sicilia un altro importante evento Didattico ad ulteriore dimostrazione del grande interesse suscitato dalla nostra disciplina nel mondo scolastico.

Inserisci un Commento


*