Condividi questo articolo:

Il G.M. Mirolijub Lazic si impone al XII Memorial Lorena Fronte. Giovanni Mendola vince l’Open Giovanile

Il 2014 ci saluta con un evento che chiude l’attività agonistica siciliana e contemporaneamente ci traghetta nella nuova stagione. Si tratta del Memorial Lorena Fronte, manifestazione valida per il circuito siciliano del Grand Prix Sicilia, prima tappa 2015, a variazione elo Rapid Italia.
Per la terza volta la manifestazione si è svolta presso il Palmento Rudini, splendida struttura archeologica industriale del settore vitivinicolo, a cavallo tra Pachino e Marzameni considerata, nei primi del ’900, uno dei massimi esempi di  stabilimento atto alla produzione del vino.
Cinquantadue i giocatori partecipanti divisi tra l’Open principale (32) e il Torneo Giovanile (20).
Molto alto il livello tecnico grazie alla presenza dei G.M. Milan Drasko, Miroljub Lazic, dei M.I. Andielko Dragojlovic, Zivojin Liubjsavljevic, dei Maestri Fide Grigory Seletsky, Francesco Bentivegna, Sergejs Gromovs, e dei Maestri Riccardo Alaimo, Alessandro Santagati e Gabriele Sardo, oltre che della WMF Alessandra Arnetta.
Di gran livello anche il Torneo Giovanile a dispetto della giovanissima età dei partecipanti, tutti già noti nel mondo scacchistico siciliano per i risultati regionali e nazionali ottenuti.
La manifestazione principale, valida per il circuito Grand Prix Rapid Sicilia per la stagione 2015, si è svolta su sette turni di gioco, caratterizzata dalla particolare attribuzione del punteggio (3 punti per il vincitore e 1 per il pareggio) che ha “costretto” tutti i giocatori  a cercare sempre il massimo risultato.
Alla fine dei turni di gara si è imposto su tutti il G.M. serbo Miroljub Lazic seguito dal M.I  Andielko Dragojlovic. Per il terzo posto si è dovuti ricorrere allo spareggio che, da regolamento era previsto per l’attribuzione dei posti nel podio in caso di parità. “Coda” emozionante quindi, con Grigory Seletsky,  Riccardo Alaimo e Alessandro Santagati che si sono fronteggiati sul palco con partite di andata e ritorno con il tempo di 3′+2.  Alla fine delle sei partite l’MF ucraino Siletsky si è aggiudicato il risultato precedendo, il maestro catanese e quello siracusano, rispettivamente giunti al quarto e quinto posto. Premio Over 60 al MI Liubljsavlievjc, premio Femminile ad Alessandra Arnetta e premio U16 al dodicenne Andrea Pennica.
Ecco i vincitori di fascia:

1° fascia <1900 Giuseppe Rosolia CT
2° fascia <1900 Mario Santagati CT
3° fascia <1900 Salvatore Tondo SR
1° fascia <1700 Amedeo Favitta PA
2° fascia <1700 Salvatore Zuccarotto CT
3° fascia <1700 Fabrizio Musso PA
1° fascia <1500 Luigi Pennica PA
2° fascia <1500 Antonino Cappello SR
3° fascia <1500 Salvatore Santagati CT

Molto emozionante anche il torneo giovanile articolato su sei turni di gara, che ha visto imporsi su tutti  il piccolo Giovanni Mendola (CT), per mezzo punto sulla coppia Igor Migliorisi (CL) ed Alessio Musso (PA), rispettivamente 2° e 3°. Quarto Assoluto e vincitore della fascia U14 Simone Miano (PA) ex aequo con Giulio Balsano, premiato come primo degli Under 12. Prima U12 Femminile Valeria Grimaldi  e, primo degli U10, Ruben Coffaro (PA).
Tirando le somme rispetto all’edizione precedente, alla flessione nei numeri dell’Open A ha corrisposto l’incremento del torneo giovanile, sia nei numeri che in qualità. Nell’Open Giovanile, in particolare, massiccia la presenza dei palermitani che, avendo anche conosciuto la piccola Lorena, hanno sempre vissuto come proprio il Memorial.
Ancora una volta grande l’impegno della famiglia Fronte, con Domenico ed Angela sempre in prima linea per coinvolgere e trovare risorse, al fine di mantenere in vita questo evento che è sicuramente unico nel panorama nazionale. Infatti nel corso di questi dodici anni ha cambiato formula innumerevoli volte, passando da Torneo Giovanile a Festival Interazionale, trasformandosi in torneo Rapid per consolidarsi, infine, in questi ultimi tre anni come Torneo Rapid Italia accompagnato da un Open Giovanile, mostrando così un incredibile volontà di rinnovarsi e riproporsi.
Il Comitato anche quest’anno ha organizzato la trasferta di parte dei giocatori con un pullman che, partito da Palermo ha fatto tappa a Bagheria e a Gela, permettendo così la partecipazione della maggior parte dei ragazzi. Ha arbitrato il Memorial, con competenza e professionalità, l’A.R. Francesco Lupo.
La premiazione si svolta alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Pachino, Gisella Calì, del consigliere nazionale FSI Giuliano D’Eredità, del presidente del Comitato Riccardo Merendino e del Consigliere Alessandra Arnetta.
Sono stati consegnati i premi per i vincitori e le medaglie ricordo per tutti i ragazzi. Sono stati infine premiati i vincitori del circuito Grand Prix Rapid Italia, presenti nell’occasione, ovvero Riccardo Marzaduri (secondo classificato), Alessandro Santagati (terzo) e i vincitori di fascia Alessandra Arnetta (Fascia D) e Alessio Musso (Fascia G).
Il Comitato Scacchistico Siciliano, nella persona del presidente, ha consegnato alla famiglia Fronte un targa ricordo per testimoniare tutto l’affetto e la memoria degli scacchisti siciliani.
classifiche pachino 2014

10885524_10203689074573052_5245402435210502897_n salagara 10846293_411101585707382_6246761781401828592_n

Inserisci un Commento


*