Condividi questo articolo:

In Memoria di Emilio Stassi

In questi giorni è venuto a mancare Emilio Stassi, uno dei primi Maestri siciliani di scacchi.
Nato nel 1931 a Fiume, è da considerare una delle figure storiche del nostro mondo sportivo.
Scrisse il libro “Giocando a scacchi nei gulag di Tito. L’odissea di un giovane prigioniero” nel quale racconta la sua fuga da Fiume nel ’49 per tentare di rientrare in Italia e riprenderne la cittadinanza, il suo arresto e la deportazione successiva nei gulag jugoslavi.
Lo consideriamo da sempre siciliano, ed in particolare messinese, perchè una volta liberato riusci a trasferirsi con la famiglia a Messina dove lavoro’ per oltre 15 anni nel Cantiere Navale Rodriquez.
A Messina coltivò la sua passione per il gioco degli Scacchi e trovò la sua vera casa e la serenità.
Fortissimo giocatore, è stato storico  riferimento   per gli scacchisti  siciliani e messinesi in particolare.

Un Commento

  1. Signor Stassi uomo forte determinato preparato apparentemente burbero…ma profondamente garbato ed educato…per bene…sono contenta di averla conosciuta e aver condiviso con lei un tratto di strada insieme…grazie x la sua fiducia , grazie x la sua delicatezza, grazie x la sua genialità… Le auguro…tanta luce e continui a splendere come tutto ciò che di sorprendente a realizzato…

Inserisci un Commento


*