Condividi questo articolo:

RICORDANDO EMILIO STASSI

4
Grande partecipazione alla manifestazione organizzata dall’Associazione Kodokan e dalla Delegazione Provinciale Scacchistica messinese “Ricordando Emilio Stassi” che si è svolta venerdì 27 dicembre al circolo Peppino Impastato di Messina.
Il pomeriggio è trascorso tra testimonianze, aneddoti e scacchi giocati e raccontati.
La partecipazione emotiva ha fatto pari con l’interesse scacchistico stimolato dall’ analisi e approfondimento che Andrea Aliferopulos,C. M., ha esposto agli astanti.
La sala stracolma ha fatto da cornice al racconto e al ricordo testimoniato dai familiari del maestro e dai giocatori di ogni età che hanno avuto il privilegio di giocare con lui.
Particolarmente emozionanti le parole della nipote Marina Arena, che ha descritto lo zio come “persona profonda, essenziale nei gesti e colma di  Eleganza di pensiero”, rispetto, educazione e dedizione allo studio, doti che ha loro trasferito.
La serata ha visto quindi la cerimonia di consegna da parte della signora Ornella Stassi, sorella del Maestro, della Targa Stassi  al giovane Andrea Favaloro, che fin da bambino si è accostato agli scacchi con grande passione, ha acquisito una sempre maggiore competenza scacchistica, frutto di studio rigoroso, serio, costante e metodico che lo ha portato a conseguire il titolo di maestro Fide, il più alto finora raggiunto a Messina.
La serata si è conclusa con un brindisi e lo scambio degli auguri per il nuovo anno.
Erano presenti fra gli altri i C.M. Corrado Bonanzinga, Massimo Cattafi e Giuseppe Panarello che conobbero e giocarono con Stassi, il dr Marcello Zangla  di Barcellona, organizzatore dello storico torneo Corda Fratres alle cui 14 edizioni Stassi fu sempre presente, l’avv. Gangemi, grande amico di Enzo Crea e presidente dell’associazione a lui intitolata, e numerosi altri giocatori tra i quali il veterano Umberto Fariselli (86 anni compiuti) che continua ad attraversare lo stretto per amore degli scacchi ed ha anche lui portato un contributo alla narrazione del Maestro Stassi.
Presenti anche molti giovani che hanno sempre avuto come esempio da emulare la figura quasi leggendaria di Emilio Stassi.
Silvana Giacobbe
6

Inserisci un Commento


*