Condividi questo articolo:

Grande successo dei Campionati Provinciali Giovanili di Agrigento 2016

prime_tre_

Si è appena conclusa, con 74 partecipanti, la 28a edizione del Campionato Provinciale Giovanile di Scacchi 2016 che si è disputata il 19 marzo presso l’Istituto Comprensivo “Anna Frank” di Agrigento. La manifestazione, organizzata dalla nostra Associazione, ha visto la partecipazione di diverse scuole della provincia agrigentina che, con grande entusiasmo e molta emozione, hanno dato vita ad una competizione molto combattuta e coinvolgente.
Hanno partecipato le seguenti scuole: l’I. C. “G. A. De Cosmi” di Casteltemini (istruttore Baldo Giuseppe), l’I. C. “Anna Frank” di Agrigento (istruttore Marturana Daniele), il 1° Circolo Didattico “Don Bosco” di Canicattì (istruttrice La Valle Giuseppina) e l’I. C. “R. L. Montalcini” di Agrigento (istruttore Licata Silvio). Quest’ultima, con 40 partecipanti, è stata la scuola più rappresentata e coreograficamente più appariscente di questi Campionati, infatti tutti i ragazzini si sono presentati con la loro “divisa” scacchistica: maglietta e cappellino con la stampa del logo scacchistico del loro Istituto.
I ragazzi hanno giocato 6 partite ciascuno con il sistema Svizzero e sono stati divisi per categoria.  Partendo dai più piccoli, il vincitore del Campionato Provinciale Under 8 è stato Rosario Lentini di Agrigento, al suo primo torneo. Un bimbo di 6 anni che frequenta la prima elementare e già, quando gioca, è in grado di trascrivere la sua partita. Ha appena concluso un corso di avviamento agli scacchi tenuto dal prof. Silvio Licata e organizzato dalla Biblioteca Comunale “Giovanni Falcone” di Palma di Montechiaro. Sicuramente in futuro sentiremo parlare di lui. 2° Paolo La Corte dell’I. C. “A. Frank” di Agrigento e 3° Calogero Ferraro.
Primo classificato della categoria Under 10 è stato Diego Capizzi, Circolo Didattico “Don Bosco” di Canicattì, che, con 6 punti su 6 partite, ha dominato la sua fascia d’età; 2° Carmelo Caramazza, mentre 3° si è piazzato Alessandro La Gaipa I.C. Anna Frank.
Campionessa provinciale Under 10F è stata Ambra Virone, Circolo Didattico “Don Bosco” di Canicattì, che ha totalizzato 3,5 punti seguita da Fabiola Falletta, con lo stesso punteggio, ma 2a per via dello spareggio tecnico.
Passando agli Under 12, il campione provinciale maschile è stato Edoardo Giuliano che, a punteggio pieno, ha dominato il suo torneo, 2° Alessio Messina e 3° Giorgio Bosco.
La categoria Under 12F ha visto il totale dominio delle ragazzine dell’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini” del Villaggio Mosè. Campionessa provinciale Gaia Bentivegna, con 5 punti su 6; vicecampionessa provinciale Michelle Hu Xinxin 3a Giulia Consiglio.
Passando alla fascia dei più grandi, il Campione provinciale 2016 Under 14 è stato Gabriele Wang dell’I. C. “G. A. De Cosmi” di Casteltemini, seguito da Andrea Modica dell’I. C. “A. Frank” di Agrigento; 3° Giuseppe Grimaldi . Il torneo di questa fascia è stato vinto dal bravo Dinamo Giulio che, essendo della provincia di Enna, non ha concorso per i titoli della provincia di Agrigento. 1a classificata e Campionessa provinciale Under 14F, Giorgia Vaianella, un’altra studentessa dell’Istituto “Rita Levi Montalcini”. Arbitro ufficiale della manifestazione è stato Lino Sgarito, con il quale ha collaborato lo staff dell’Associazione “Leonardo”. La premiazione si è svolta, a conclusione dell torneo, in una sala gremita di studenti e familiari in presenza del Presidente dell’ACSD Leonardo calogero Sgarito, del Delagato Provinciale FSI di Agrigento Carmelo Sgarito. A tutti i ragazzi l’Associazione “Leonardo” di Favara ha donato una medaglia-ricordo come riconoscimento dell’impegno profuso per la partecipazione a questi campionati Provinciali Giovanili. Essi inoltre riceveranno, entro i prossimi 20 giorni, la tessera della Federazione Scacchistica Italiana.Per concludere ci piace citare le parole del Presidente della nostra associazione, Calogero Sgarito, che ha riferito di non aver mai visto, in tante edizioni di questi campionati, una tale compostezza e un tale ordine da parte degli studenti. Ciò è sicuramente motivo d’orgoglio per gli istruttori-educatori e per tutti gli addetti ai lavori che sanno quanto gli scacchi siano importanti per educare il carattere dei nostri giovani.

Inserisci un Commento


*