Condividi questo articolo:

Trofeo Scacchi a Scuola e Campionati Studenteschi di Scacchi a RAGUSA

Si sono svolte presso la Direzione Didattica “Mariele Ventre” di Ragusa, nelle giornate dei 5 e 6 Marzo 2018, le fasi provinciali dei campionati giovanili di scacchi della Provincia di Ragusa.
L’iniziativa organizzata e fortemente voluta dal Delegato Provinciale della Federazione Scacchistica Italiana Oliviero Ruggieri, in stretta sinergia con l’Accademia Scacchi Ragusa ha visto confrontarsi sulla scacchiera oltre 150 ragazzi dai 6 ai 18 anni.
Lunedì 5 Marzo è stata la volta della “fase provinciale” del Campionato Italiano Giovanile Under 16 e Under 20.
La manifestazione, organizzata per la prima volta nella provincia di Ragusa, ha visto la partecipazione di ben 44 ragazzi dai 6 ai 17 anni che si sono affrontati in tornei suddivisi per fasce d’età, determinando i vari podi e i qualificati alla Fase Nazionale per le singole categorie (Under 8, Under 10, Under 12, Under 14, Under 16).
Martedì 6 Marzo si è conclusa la due-giorni con la fase provinciale del TSS e dei CS che ha visto impegnati gli alunni di 10 istituti di ogni ordine e grado della Provincia. Le 27 squadre partecipanti, qualificatesi attraverso le varie fasi d’istituto, hanno visto confrontarsi alla scacchiera ben 108 ragazzi dagli 8 ai 18 anni, determinando i partecipanti alle fasi regionali che si terranno a metà Aprile in provincia di Messina.
L’appuntamento scacchistico, alla sua prima edizione assoluta in Provincia, ha veramente sorpreso per la massiccia partecipazione che rispecchia però, c’è da dire, il grande entusiasmo che “aleggia” attorno agli scacchi in questo periodo nella provincia Iblea. Merito anche del lavoro dell’Accademia Scacchi Ragusa, nata neanche un anno fa, ma che conta già 90 iscritti, lasciando intravedere ancora importanti margini di crescita, non solo dal punto di vista numerico, ma anche e soprattutto da quello tecnico, visti i numerosi e promettenti giovani che ne stanno seguendo il percorso di crescita.
Ci si augura che questa manifestazione diventi un appuntamento fisso che possa dare l’opportunità ai promettenti “scacchisti iblei” di confrontarsi e crescere.

Inserisci un Commento


*