Condividi questo articolo:

Salvatore Culle’ vince l’Interprovinciale di Agrigento, Caltanissetta ed Enna

Organizzato dall’ACSD “Leonardo” di Favara, si é concluso il 5º Torneo Interprovinciale di scacchi che ha coinvolto le province di Agrigento, Caltanissetta ed Enna.
Il torneo si è svolto in 3 giornate: le prime due a Caltanissetta, nella sede del Dopolavoro Ferroviario, l’ultima, domenica 7 Febbraio, a Favara, in via Bulgaria, nella sede dell’Associazione. Il vincitore assoluto, con una performance di 2191 punti ELO, è stato il Candidato Maestro Salvatore Cullè di Gela che ha preceduto in classifica Daniele Marturana di Favara e Massimiliano Filetti, anch’egli di Gela. I singoli titoli provinciali sono stati assegnati aiprimi due in classifica per le province di Caltanissetta e Agrigento, mentre il titolo per la provincia di Enna è stato vinto da Gaetano Lo Grande di Leonforte.
I premi di categoria sono stati vinti da: Alfonso Ruoppolo di Agrigento per la categoria Prima Nazionale, Calogero Ristagno di Gela per la categoria Seconda Nazionale, Lo Grande Gaetano per le 3e Nazionali e Flavio Terenzi di Caltanissetta per la categoria “esordienti”.
Per quanto riguarda l’agguerrita categoria Under 16, ha vinto Giulio Dinamo, seguito da Matteo Savarino; 3° Filetti Antonio.
Sabato, 30 gennaio si sono disputati i primi due turni. Il primo, nella mattinata, è andato come da pronostico, dove tutti i giocatori con ELO più alto hanno vinto. Il 2º turnoinvece ha evidenziato i primi combattuti scontri: una sola patta (Di Maria-Licata), sette vittorie del Nero e tre del Bianco. In prima scacchiera Carmelo Sgarito, in un bel finale di pedoni e Cavallo, batte Daniele Marturana, inizialmente partito un po’ in sordina.
Domenica, 31 gennaio, di mattina il 3º turno con due patte (Calamera vs Marturana e Nigrelli vs Filetti A.), cinque vittorie del Bianco e quattro del Nero. Spicca il secco 2 a 0 di Caltanissetta contro Agrigento nelle prime due scacchiere: Filetti Massimiliano e Cullé Salvatore battono, con il Nero, rispettivamente Sgarito Carmelo e Ruoppolo Alfonso.
Nel pomeriggio il 4º turno. Aumentano le patte che sono tre (Filetti M. vs Ruopolo in 2ª scacchiera, Calamera vs Di Maria, Filetti A. vs Terenzi); tre le vittorie del Nero e cinque le vittorie del Bianco. Tra queste ultime spicca la vittoria di Cullé su Savitteri che si è preso la rivincita della sconfitta subita al 1º Torneo “Città di Agrigento” con lo stesso tipo di partita, ma che questa volta si era preparato meglio.
Domenica 7 febbraio, il 5º turno si caratterizza per una sola vittoria del Nero, quella di Marturana su Ristagno e le sette vittorie del Bianco. Due le patte, ma quella in prima scacchiera è quella fa discutere: Filetti chiede la patta in una posizione palesemente superiore e Cullé ovviamente la concede. Il 6º turno, quello conclusivo, vede pattare tre partite, due vittorie del Nero e cinque del Bianco. Cullé batte Sgarito in prima scacchiera (un gambetto di Donna, variante di cambio) e vince meritatamente il 5º Torneo Interprovinciale Ag-Cl-En; Marturana, battendo Filetti in seconda scacchiera, si consacra Campione Provinciale di Agrigento; Lo Grande Gaetano batte in 5ª scacchiera Falconieri Carmelo e acquisisce il titolo di Campione Provinciale di Enna. Così Il neo campione agrigentino ha commentato la sua sesta e decisiva partita: “Benché avessi il bianco, ho subìto sin dall’inizio un forte attacco sul lato di Re. Nel medio gioco, però, anche con un pizzico di fortuna, sono riuscito a chiudere la Donna avversaria ed a cambiarla per una Torre e un Cavallo. Nonostante il vantaggio di materiale, la posizione non era particolarmente vantaggiosa, ma con una condotta solida e senza sbavature, la Donna alla fine ha avuto la meglio sui pezzi minori”.
Interessante anche la patta tra Savitteri e Ruoppolo che ha visto il Bianco in vantaggio (secondo Fritz c’era la mossa da +10), ma non sfruttato anche perché la soluzione non era molto facile da vedere e quindi la partita si è conclusa con la spartizione della posta.
È stato un bel momento di scacchi vissuto con grande spirito di amicizia con il desiderio comune di continuare a far crescere questa manifestazione negli anni a venire.Hanno collaborato le Delegazioni scacchistiche delle tre Province e le Associazioni “Gela Scacchi”, ASD “Sissa” di Leonforte e DLF di Caltanissetta.
Il torneo è stato arbitrato da Lino Sgarito che ha provveduto ad aggiornare costantemente su Vesus risultati, classifiche ed accoppiamenti.
filetti  lo_grande

Inserisci un Commento


*