Condividi questo articolo:

Ad Agrigento vince Gromovs

Domenica 27 agosto, con la vittoria di Sergejs Gromovs, si è concluso il 3º Festival e di scacchi “Città di Agrigento”. Oltre 80 i partecipanti che hanno giocato sei partite in tre giorni, dal 25 al 27 agosto (guarda le foto) (altre foto con premazione)

VINCITORE

La manifestazione si è articolata in tre tornei open: L’open “A” per giocatori con ELO superiore a 1700, l’open “B” per giocatori con ELO inferiore a 1800, l’open “C” per non classificati. Il torneo giovanile si è invece disputato soltanto nella giornata di domenica. 

Nell’open principale il Maestro Gromovs ha totalizzato 5 punti, seguito dal Maestro Fide catanese Alessandro Santagati (4,5), 3º il portoghese Marco Viela. Primo delle 1enaz. Paolo Di Mauro, ma molto interessante la prestazione di Daniela Verde (1ª delle 2enaz.) che, pur avendo un ELO DI 1641, si è piazzata al 7º posto con una performance da 1885 (k: +1,72); altri incrementi di ELO degni di nota sono stati quello di Paolo Di Mauro (k: +1,30) e quello di Salvatore Sileci (k: +1,05). Un po’ sotto tono le prestazioni di Peter Sammut Briffa, Marco Del Vivo e Adalberto Cino (comunque 1º degli Under 16).

Nell’open “B”, il più numeroso con 52 partecipanti, ha avuto la meglio su tutti, il giovanissimo Giulio Balsano(punti 5,5); 2º Marco Bianchi, 3º Giovanni Mendola. Le performance più alte sono state le seguenti: Balsano Giulio (1995) attualmente davvero in gran forma; Bianchi Marco (1835) che ha fatto un vero exploit essendosi presentato all’iscrizione con un ELO di 1474 (39º nel tabellone); Licata Silvio (1781), che sta ritornando alla forma dei suoi tempi migliori, premiato come 1º delle 3enaz.
Sempre nell’Open “B” 1º degli Under 16: Alessio Musso; 1ª delle donne: Giulia Maresco; 1º degli N. C.: Giammona Federico; 1º degli Over 60: Santo Orlando.

Se si osserva con attenzione la classifica delle variazioni ELO emergono dati interessanti, si nota infatti come in basso alla classifica ci siano molti giocatori di 1ª e 2ª nazionale mentre nelle zone più alte affiorano giovanissimi molto preparati che giocano con un ELO sicuramente inferiore al loro reale valore e ciò a dimostrazione del buon lavoro sui giovani che si sta conducendo negli ultimi anni nella nostra regione. A proposito di giovani promesse, nell’open “B” ha partecipato il Campione Italiano Under 8, Marco Lo Piccolo di Alcamo che, piazzatosi a metà classifica, ha dimostrato di essere pronto per il salto di qualità; in futuro sentiremo certamente parlare molto di lui. 

L’open “C” è stato vinto da Vittorio Cinà , seguito da  Emanuele Passiglia e Giuseppe Amato. 1ª delle donne Giorgia Vaianella che, al suo esordio nel “Città di Agrigento” tra gli N. C., ha ben figurato totalizzando 3 punti su 6 partite, 

Per quanto riguarda il torneo dei giovanissimi questo è stato diviso per fasce. 

Under 12: 1º Tommaso Albiolo; 2º Giorgio Bosco; 3ª Agnese Montaperto (1ª femminile).

Under 8-10: 1º Dario Di Giovanni; 2ª Lavinia Cara Romeo (1ª femminile); 3º Rosario Lentini.

2ª femminile Gaia Bessio. 1º Under 10: Giulio Fecondo. 1ª Under 10 femminile Ludovica Vaianella.

Classifiche: Open “A” – “B” – “C“ - Bando-Vesus

La manifestazione come sempre è stata ben organizzata  dall’Associazione “Leonardo” di Favara nella bella cornice del Grand Hotel Mosè. Un torneo che fornisce ai partecipanti tutti quei confort che si richiedono ad una breve, ma intensa vacanza scacchistica di fine estate.

La Direzione arbitrale è stata di Carmelo Sgarito, coadiuvato da Lino Sgarito e Carmela Cibella, fondamentale la collaborazione di Daniele Marturana che ha sacrificato la sua partecipazione come giocatore per lavorare alla buona riuscita della manifestazione.

Il Presidente dell’Associazione “Leonardo”, Calogero Sgarito, nel ringraziare tutti i partecipanti, ha ricordato che nel mese di novembre, nella stessa sede,  si terrà la decima edizione del Torneo Internazionale “I Dioscuri”.

(Silvio Licata – resp. comunicazione per l’Associazione “Leonardo”)

Inserisci un Commento


*