Condividi questo articolo:

I RAGAZZI SONO IN GIRO

Breve panoramica sui risultati ottenuti dai nostri ragazzi nelle importanti manifestazioni dell’estate 2015.
Non possiamo non cominciare questa brevissima rassegna partendo dal titolo di Campione Italiano U18 conquistato da Andrea Favaloro a Giovinazzo (BA), in occasione dei Campionati Italiani Under 20 (19/26 luglio).

andrea favaloro

Nell’occasione con 6 punti Andrea ha chiuso il torneo al 4° posto assoluto ex aequo con il terzo che è il nostro Piero Pisacane, già campione regionale assoluto siciliano, che conquista il podio nel prestigioso Campionato Italiano U20.

Pisacane
Molto bene anche il nostro Maestro Riccardo Marzaduri, che ha scelto come “campo di gara” la Semifinale CIA (Campionati Italiani Assoluti), svolta a Porto San Giorgio (FM) dall’11 al 18 luglio. Riccardo arriva 28° assoluto (su 49 partecipanti) trovandosi ex aequo a giocatori come Daniele Contin e Elena Sedina, pareggiando con giocatori del calibro di Bruno e Cocchi e preformando oltre 2200 elo.

Riccardo Marzaduri
Dal 13 al 19 luglio a Locri (RC) Andrea Iannello giunge al 9° posto con 5 punti (a mezzo punto dal GM Igor Naumkin e dal IM Milan Mrdja), vincendo la fascia Under 16. Da ricordare la patta con il GM Andrejs Strebkovs (2356).

Antonio-Iannello-in-una-fase-di-gioco
Contemporaneamente a Favara in occasione del Torneo dei Dioscuri (13/19 luglio) Gaetano Signorelli ha conquistato la norma di Maestro giungendo con 5,5 al 4° posto assoluto, primo degli italiani, performando 2269.
Restando sempre in Sicilia non possiamo non citare Erice (28 luglio/4 agosto), dove da alcuni anni si svolge il Festival Terre degli Elimi. In primis ricordiamo il titolo di Maestro conseguito da Michel Bifulco, nell’occasione primo degli italiani con il suo 13° posto dietro una “sfilza” di GM, IM e FM.BIFULCO
Sempre a Erice ritroviamo Andrea Favaloro che con 5,5, giunge primo dei siciliani rendendo ancora più ricca di risultati questa sua estate. Il M Riccardo Marzaduri con 5 punti si piazza al 24° posto, Pietro Pisacane al 29° con 4,5.

E l’estate non è ancora finita.

4 Commenti

  1. Michel dice:

    Campanilistico a dir poco… riferimenti totalmente dedicati alla Sicilia orientale, il mio risultato capita qui in mezzo quasi “per sbaglio”, o forse perchè non citare uno che ha preso 200 punti col k15/20 era troppo.

    Non una parola su ragazzi come Favitta, che ha dato lezioni di scacchi a Marzaduri a Erice facendo quasi +100 di variazione, o tanti altri che hanno ottenuto risultati di livello.

    Quando si scrive sul portale siciliascacchi titolando peraltro “i ragazzi (generico) sono in giro”, forse sarebbe meglio essere “un attimino” più completi, o almeno utilizzare titoli più consoni quali “buone performance dei ragazzi della Sicilia orientale” oppure “Buone prove del movimento scacchistico orientale”.

    Da questo articolo pare che tutto il movimento giovanile siciliano sia concentrato nella sicilia orientale, quando sappiamo BENISSIMO che il dislivello numerico è nettamente e senza termini di paragone a favore della Sicilia occidentale, qui citata solo per “sbaglio”.

    Dulcis in fundo, sarebbe interessante firmare questi articoli :).

    • Riccardo Merendino dice:

      Michel il campanilismo non c’entra nulla a meno che non ti riferisci all’essere siciliano e a voler parlare dei siciliani. Non avendo giornalisti che vanno in giro a fare servizi se vogliamo parlare dei risultati dei nostri migliori talenti dobbiamo guardare principalmente le classifiche dei tornei e i titoli e podi conquistati e non su chi ha fatto una bella partita. Conosciamo bene tutti i numeri del movimento siciliano ma, fino adesso in questa estate i risultati più eclatanti (appunto dei “ragazzi che sono in giro”) sono quelli indicati nel breve articolo ovvero i risultati di Favaloro, Pisacane, Marzaduri. Che i dati scritti siano inoppugnabili è una realtà. Non capisco poi dove vuoi arrivare dicendo che sei messo per sbaglio. In origine volevo parlare solo di Under 20, ma poi ho avuto il piacere di inserire il tuo splendido risultato anche per sottolineare che eri stato il migliore italiano a Erice visto che questo era stato oggetto di commento all’articolo di Alessandro Monaco.
      Ultima cosa: per me non esiste sicilia orientale o occidentale. Si tratta comunque dei nostri ragazzi sia che siano della Kodokan, della Don Pietro Carrera o della Monrealese.

  2. Riccardo Marzaduri dice:

    Michel,l’articolo non è scritto benissimo ed è più incentrato sui risultati della Sicilia orientale, ma soprattutto perché in generale catanesi e messinesi sono andati meglio. Lasciando perdere il mio risultato e quello di Iannello, gli altri sono ottimi risultati specialmente quello di Favaloro. Concordo con te che il tuo risultato è pure importante e che ci dovrebbe essere una parte più ampia a te dedicata. Invece, per il fatto del “lezioni di scacchi” di Favitta penso sia una grande partita perché mi ha battuto perché ho sbagliato come accade sempre ma non penso questo posso essere ritenuta una “lezione” diciamo solo che ha giocato meglio e ha fatto un ottimo torneo

  3. Pietro Pisacane dice:

    Ci tengo a precisare, dato che dall’articolo non si evince, che il mio 29esimo posto al torneo di Erice, e’ stato raggiunto realizzando tre prestigiose patte, con il GM Fabien Libiszewski (elo 2543) con la WIM Sophie Milliet (elo 2383) e con il MF Francesco Bentivegna (elo 2304), ed una vittoria con la WIM Amalia Murillo Aranaz (elo 2287).
    Personalmente ritengo sarebbe stato più corretto inserire anche questo particolare dato che è in perfetta linea con il tema in questione.

Inserisci un Commento